Coppa Carnevale 2013

| La Nazione 8 marzo 2013 |

PENSAVO FOSSE UNO SCHERZO E INVECE………Sono queste le prime parole che abbiamo raccolto ad inizio settimana da uno dei componenti del Bizzosa Sailing Team, riferite allo svolgimento della XXXIX^ edizione della Coppa Carnevale e Città di Viareggio che si è disputata il 23 e 24 febbraio nelle acque antistanti Viareggio. Come avevavamo annunciato in un articolo pubblicato nel nostro QSsport di venerdì 22 febbraio, all’importante manifestazione (prova di qualificazione per il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura e gara valida per Campionato Toscano Vela Altura organizzato dai sei circoli locali: Lega Navale Italiana Viareggio e Club Nautico di Viareggio, Lega Navale Italiana Pisa, Yacht Club Repubbliche Marinare di Pisa, Yacht Club e Circolo Nautico di Livorno), avrebbero preso parte due imbarcazioni montecatinesi che si sarebbero cimentate in un’amichevole sfida di inizio stagione. Una di queste è il Platu25 6Bizzosa di Bettarini, Giachetti, Lamorini, Santi e Tempestini, un monotipo che, come abbiamo già avuto modo di dire, partecipa quasi esclusivamente ai Circuiti nazionali ed internazionali riservati alla propria Classe (dal 2007 è nella Top Ten Italiana). Il Team Bizzosa, uno fra i più blasonati e di notevole esperienza (è attivo e presente fin dagli anni ’80) ha ottenuto nel tempo risultati di rilievo, vittorie e piazzamenti importanti con varie imbarcazioni. Rimanendo a livello locale è stato vincitore, in Classe libera, della Coppa Carnevale 2006 e 2007 e Campione Toscano 2006 con il GS 46.3 Bizzzosa; vincitore della Coppa Carnevale 2009 con il Mescal 959 Mimì Bizzosa, mentre con il Platu 25 6Bizzosa si è aggiudicato la Coppa Carnevale 2008, 2011, 2012, sempre in Classe libera. Il velista ci spiega l’accaduto: Per 6Bizzosa, partecipare ad alcune gare del Campionato Toscano è sempre servito come allenamento e verifica, prima di affrontare l’impegnativo Circuito Italiano ed il Mondiale di fine stagione, oltre alla possibilità di regatare con vecchi amici nelle acque di casa. Quest’anno purtroppo, la sfida valdinievolina non si è potuta disputare perchè a 6Bizzosa non è stata accettata la richiesta di iscrizione, con l’accusa di non avere riconsegnato il Trofeo, all’Organizzazione, nei tempi previsti. Il Trofeo è “challenge”, cosa significa? Significa che il vincitore ha diritto di portarsi a casa la coppa per un anno ed è obbligato a rimetterla in palio per l’edizione successiva. Ma dove sta scritto quanto prima va riconsegnato? Ai nostri risentimenti gli Organizzatori, nel caso specifico il sig. Morelli del Club Nautico Viareggio, ci comunicava verbalmente un’altro motivo di esclusione, cioè l’impossibilità, da parte di un monotipo, di gareggiare in Classe libera ed anche questo non si sa dove sta scritto. Per partecipare quindi, a differenza degli anni precedenti, ci saremmo dovuti iscrivere in Classe IRC o ORC, cosa che, dati i tempi necessari a reperire gli idonei certificati, di fatto ci toglieva ogni possibilità di partecipazione. Veniamo a sapere poi, da fonti amichevoli, il vero motivo dell’esclusione, cioè le ripetute e calorose proteste di alcuni dei partecipanti, preoccupati dalla possibilità che anche quest’anno l’ambito Trofeo prendesse la via di Montecatini. Ma ad aggravare la beffa sta il fatto che, quanto negato a noi è stato concesso ad altri. Infatti, alle regate in Classe libera è stato ammesso un J24, anch’esso un monotipo, che ha concluso la manifestazione al secondo posto della classifica. Il fatto si commenta da solo. Rimane difficile comprendere tale comportamento in un ambiente, quello velico, dove valori come rispetto e correttezza sono alla base di una disciplina sportiva tra le più competitive ed affascinanti. Non so se quanto accaduto avrà un seguito. Dopo la delusione iniziale abbiamo cominciato a farcene una ragione, perchè probabilmente, come accade in altri sport, quando una squadra vince troppo…….diventa antipatica.

 

 

0 Comments

Leave A Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


H&H Color Lab